NOVITA’: COMUNICAZIONE MODULO 4.0 AL MINISTERO

Codice Appalti: obbligo mezzi di comunicazione elettronica, la nota ANCI

NOVITA 2021 

Modello comunicazione credito d’imposta beni strumentali –

Decreto direttoriale Ministero dello Sviluppo Economico 6 ottobre 2021 – Modello comunicazione credito d’imposta beni strumentali

Il Ministero dello Sviluppo Economico (di seguito MISE) ha pubblicato il 22 ottobre 2021, sul proprio sito istituzionale, il Decreto Direttoriale con cui si da attuazione a quanto previsto dal comma 191, quarto periodo, dell’articolo 1, della legge 27 dicembre 2019, n. 160 che stabilisce riferimento agli investimenti in beni strumentali di cui agli allegati A e B alla legge n. 232 del 2016, ha previsto che: “Al solo fine di consentire al Ministero dello sviluppo economico di acquisire le informazioni necessarie per valutare l’andamento, la diffusione e l’efficacia delle misure agevolative introdotte dai commi 189 e 190, anche in funzione del perseguimento degli obiettivi generali indicati al comma 184, le imprese che si avvalgono del credito d’imposta effettuano una comunicazione al Ministero dello sviluppo economico”; disponendo inoltre che “Con apposito decreto direttoriale del Ministero dello sviluppo economico sono stabiliti il modello, il contenuto, le modalità e i termini di invio della comunicazione”.

Nel Decreto è stabilito che per i beni periziati entro il 31.12.2020 è necessario procedere alla comunicazione al MISE entro e non oltre il 31.12.2021. La comunicazione deve essere effettuata tramite pec all’indirizzo benistrumentali4.0@pec.mise.gov.it inviando il modello di comunicazione correttamente compilato e firmato digitalmente dal legale rappresentante dell’impresa.

La comunicazione al Mise non è requisito per l’applicazione del credito d’imposta: i dati e le informazioni in esso indicati sono acquisiti dal Ministero dello Sviluppo Economico al solo fine di valutare l’andamento, la diffusione e l’efficacia delle misure agevolative a livello statistico. L’eventuale mancato invio non determina comunque effetti in sede di controllo da parte dell’Amministrazione Finanziaria della corretta applicazione della disciplina agevolativa.

Se avete necessità di assistenza nello svolgimento di questa comunicazione, contattateci, al numero 030 990.25.12.